Carrello
0 elementi
 
Offerte speciali
BFM 2016 - Il padrino Mug Special Edition	BFM 2016 - Il padrino Mug Special Edition
12,00€ 7,65€  
GUY MADDIN GUY MADDIN
15,00€ 12,00€  
TERRENCE MALICK TERRENCE MALICK
16,00€ 12,00€  
Un tocco di Wilder Un tocco di Wilder
18,00€ 12,00€  
VIAGGIO ATTRAVERSO L'IMPOSSIBILE VIAGGIO ATTRAVERSO L'IMPOSSIBILE
13,00€ 8,00€  
 

Videocartografie: Aida, Palestine

Videocartografie: Aida, Palestine
Clicca per ingrandire
Prezzo: 10,00€
Disponibilità: in magazzino
Codice: Lab80_dvd15

 

VIDEOMAPPINGS: AIDA, PALESTINE
VIDEOCARTOGRAFIE: AIDA, PALESTINE

Regia: Till Roeskens
Sceneggiatura: Till Roeskens
Fotografia: Till Roeskens
Montaggio: Till Roeskens
Interpreti: Sabha Khader Abusrour, Mohammad Abusrour, Ahmed Abusrour, Moadh Abusrour, Jihad Ajarmeh, Soundos Al-Dibs, Claire Anastas, George Anastas, Mahmoud Issa, Nasseem Jamal, Kawthar, Youssif
.

Durata: 46’ / Anno: 2009 / Nazione: Francia-Palestina

Festival e premi: Torino Film Festival, IDFA Amsterdam, FID Marseille, Tetouan Film Festival, Doc Lisboa, Doc Buenos Aires, Doc Fest Sheffield, Dox Box Damasco, Documenta Madrid, Jerusalem Film Festival.

VIDEOCARTOGRAFIE: AÏDA, PALESTINA

Gli abitanti del campo di Aïda, a Betlemme, disegnano mappe mentali dei luoghi che li circondano e raccontano storie legate alle loro geografie soggettive. Passo dopo passo, un disegno dopo l’altro, il campo di rifugiati e i suoi dintorni si rivelano, e gli abitanti raccontano le strade che hanno percorso e i loro tentativi di venire a patti con lo stato d’assedio nel quale vivono.
«Ci sono luoghi che ritornano da un disegno all’altro, ogni volta sotto una prospettiva diversa, e che ci permettono di raccordare i frammenti delle diverse mappe, costruendo a poco a poco il nostro territorio mentale personale. C’è quindi una progressione non lineare, quanto piuttosto rizomatica. Dopo di che c’è il campo, c’è la discesa attraverso il tempo storico fino alla prima tenda che è stata piantata, e poi ci sono i percorsi di alcuni individui che sono partiti da lì. E ci sono gli ostacoli che hanno reso pericolosi questi cammini. Ci sono aperture, linee di fuga e poi c’è, malgrado tutto, l’imprigionamento finale, con il muro che si chiude intorno a una casa».

Till Roeskens (Friburgo, Germania, 1974) ha esposto opere, installazioni e fotografie in luoghi come il Centro per l’arte contemporanea Le Plateau di Parigi, il Centre européen action artistique contemporaine di Strasburgo, il Language Plus in Quebec e il Museo di arte moderna di Collioure. Nel 1999 ha pubblicato il primo di una serie di libri fotografici, Courts fragments d’un long voyage sans retour, e nel 2001 ha girato il suo primo cortometraggio, Aperçu, seguito da Mots/Choses nel 2004. Nel 2007 ha partecipato a un film collettivo intitolato Agence d’exploration de proximité/Creil. Nel 2008 ha realizzato nella sede dell’emittente televisiva ARTE di Strasburgo il cortometraggio Monsieur Toulemonde. Vive a Marsiglia.

FILMOGRAFIA
Aperçu (2001), Mots/Choses (2004), Little Fence Music (2005), Leçon de choses #1 (Rivesaltes) (2005), Agence d’exploration de proximité/Creil (2007), De la Base aérienne 110 à la Paix se révélant à l’Humanité (2008), Monsieur Toulemonde (2008), Vidéocartographies: Aïda, Palestine (Videocartografie: Aida, Palestine, 2008), Plan de situation: Joliette (Piano di localizzazione: Joliette, 2010).